Google indicizza prima le pagine HTTPS

Tra due pagine uguali verrà indicizzata prima quella sicura

https posizionamento google

A partire dal 17 dicembre 2016 Google ha deciso di indicizzare prima le pagine HTTPS rispetto a quelle in HTTP.

Come per l’ottimizzazione dei siti alla navigazione mobile anche la criptazione HTTPS è diventato un fattore di ranking che condizionerà sempre più il posizionamento nei risultati organici di Google e, molto probabilmente, anche degli altri motori di ricerca.

Dopo un anno e mezzo di tentativi per far migrare i possessori di siti internet, il team di Google ufficializza tramite il blog l’attenzione per la sicurezza dei siti ed il conseguente impatto sul posizionamento organico.

I proprietari e gestori di siti internet che ambiscono a mantenere e/o migliorare il posizionamento delle proprie pagine, dovrebbero valutare seriamente l’acquisto di un certificato https valido e attendibile.

A cosa serve installare un certificato https? In parole semplici e banalizzando un pochino, con una trasmissione in HTTPS i dati sono tradotti in una lingua incomprensibile quando  il messaggio parte dal server e, vengono “ritradotti” in formato comprensibile, quando giungono sul dispositivo della persona che ha fatto la richiesta. Password, dati compilati nei form ed ovviamente informazioni delle carte di credito sono così al sicuro da male intenzionati.

Per chi vuole approfondire
Significato e funzionamento dei certificati HTTPS
Scansione e indicizzazione di Google

Per domande o chiarimenti
Form contatti sul nostro sito
Pagina ufficiale su Facebook